Immagine di copertina Sedi e orari

Disoccupazione agricola 2023

Informazioni Flai - 22/11/2022

Per le domande di disoccupazione agricola la scadenza è fissata per il 31 marzo 2023, ma meglio affrettarsi! Rivolgiti alla FLAI CGIL!


Alla disoccupazione agricola possono aver diritto i lavoratori agricoli dipendenti e le figure equiparate: operai o salariati agricoli con contratto a tempo determinato o a tempo indeterminato che lavorano per parte dell’anno. Per richiederla disoccupazione bisogna inoltre avere i seguenti requisiti:

  • iscrizione agli elenchi nominativi dei lavoratori agricoli dipendenti per il 2022 o contratto a tempo indeterminato per parte del 2022
  • almeno 2 anni di anzianità contributiva nel settore dell’agricoltura, ovvero nel 2021-2022
  • almeno 102 giornate di lavoro effettivo nel biennio 2021-2022

Grazie alla disoccupazione agricola, entro il limite massimo di 365 annue, vengono coperte un numero di giornate pari a quelle lavorate, da cui vanno detratte quelle di lavoro dipendente agricolo e non agricolo, quelle di lavoro in proprio, quelle indennizzate ad altro titolo (malattia, maternità infortunio, etc.) e quelle non indennizzabili (espatrio definitivo, etc). L'indennità spetta nella misura del 40% della retribuzione di riferimento per gli operai agricoli a tempo determinato (con contributo di solidarietà del 9% applicabile per massimo di 150 giornate) e del 30% della retribuzione effettiva per operai agricoli a tempo indeterminato.

Per la disoccupazione agricola 2023, pena la decadenza dal diritto, la domanda va presentata in via telematica entro il 31 marzo 2023. Per chi ha figli fino ai 21 anni di età (e senza limiti di età in caso di disabilità) o il coniuge a carico contestualmente può essere avanzata anche la richiesta di altri sostegni familiari (Assegno Unico e Univerale - AUU o Assegni al Nucleo Familiare - ANF).

Documentazione necessaria
per la Disoccupazione Agricola:

  • Documento d’Identità (Carta d’Identità, Passaporto)
  • Codice Fiscale
  • Buste paga/contratto di lavoro
  • Permesso di soggiorno, se sei un lavoratore straniero
  • IBAN

per AUU o ANF:

  • Attestazione ISEE in corso di validità
  • Codice Fiscale dei familiari
  • Dichiarazione dei Redditi 2022
  • CU Certificazioni Uniche 2022


Per verificare i requisiti e ricevere assistenza nell'invio della domanda telematica, rivolgersi alla FLAI CGIL chiamando i funzionari:
per Treviso
- Rosita Battain - cell. 345 1079891
per Montebelluna e Valdobbiadene - Giovanni Cesana - cell. 342 7585727
per Conegliano, Pieve di Soligo e Vittorio Veneto - Paolo Casanova Stua - cell. 348 8814653
per Castelfranco Veneto e Oderzo - Danilo Maggiore - cell. 348 9416299

IMPORTANTE
Grazie alla bilateralità, con il contratto di lavoro gli operai agricoli e florovivaisti sono automaticamente iscritti a EBAN - Ente Bilaterale Agricolo Nazionale e ai Fondi integrativi FIIMI - Fondo Integrazione Indennità Malattia Infortunio per l'Agricoltura e FISA - Fondo Integrativo Sanitario Agricolo che assicurano coperture aggiuntive e contributi economici per malattia, infortunio, maternità e paternità, prestazioni sanitarie specialistiche e ricoveri, spese scolastiche (dal nido alle superiori) e universitarie dei figli.

Ad esempio con il fondo FIIMI puoi ricevere un bonus di 1.000 € per ogni figlio nato nell’anno e  con il fondo FISA puoi ricevere una diaria di 70 € per ogni notte di ricovero ospedaliero.

Per maggiori informazioni sulle prestazioni e per farne richiesta, rivolgiti alla FLAI CGIL Treviso.